domenica 10 ottobre 2021

 Marta Tibaldi
Il disagio post-pandemico


    La pandemia da Covid-19 sembra finalmente avviarsi verso la sua conclusione. Le vaccinazioni procedono a ritmo serrato e la stragrande maggioranza della popolazione risulta ormai coperta dalle due dosi. I numeri dei contagi, dei ricoveri, dei pazienti in terapia intensiva e dei decessi è in calo. Le attività sociali sono riaperte quasi al 100%. La percezione di stare uscendo dal "tunnel" nel quale ci siamo trovati da marzo 2020 si fa sempre più realistica.

    La pandemia ha lasciato però degli importanti strascichi emotivi sugli individui e sulla collettività e gli effetti psichici sono sotto gli occhi di tutti: un malessere diffuso si spande a macchia d'olio, indipendentemente dalla nostra consapevolezza. Una delle  manifestazioni più evidenti del disagio attuale è, ad esempio, l'aumento esponenziale dell'aggressività. Confusione e disorientamento sono altri segnali, insieme al disperato (e illusorio) tentativo di tornare a vivere come "prima", cercando di cancellare magicamente quanto accaduto. 

Il video Il disagio post-pandemico inaugura una serie di riflessioni su questi temi, alla ricerca di nuovi modi di essere e di vivere.

Copyright 2021